Quantcast

Selvaggia Lucarelli e Salmo, è scontro: botta e risposta sui social

Selvaggia Lucarelli e Salmo hanno avuto un brutto scontro sui social, a un anno di distanza dal “chiacchierato” concerto in Sardegna. Il famoso rapper Salmo è tornato ad accendere la polemica. «È stato l’anno più difficile della mia vita. Concerto abusivo, album, recitare nella serie tv, dirigere la colonna sonora, fare un nuovo album, preparare il live per San Siro». Il post del cantante ha incuriosito i fan e un utente ha chiesto: «Quale concerto abusivo?». Il rapper era stato aspramente criticato, anche da diversi artisti come Fedez e Alessandra Amoroso e anche Selvaggia Lucarelli aveva “gridato” allo scandalo, per via delle mancate norme di sicurezza in piena pandemia mondiale.

Da ieri i riflettori si sono riaccesi sulla vicenda e l’artista ha risposto alla domanda del fan che chiedeva a quale concerto abusivo si riferisse senza filtri: «Chiedi a Selvaggia Sucarelli». La risposta ha ottenuto molti consensi. Immediata la replica della giornalista sempre via social: «Non conosco Salmo, lo ritengo anche bravo. Un anno fa mi ero permessa di dire che il suo concerto ad Olbia fatto senza autorizzazioni, con una pandemia che faceva ancora molte vittime, era stato un errore».

E continua: «Non ha mai risposto nel merito ma perfino a distanza di tempo, la schifosa battuta sessista storpiando il mio cognome come l’hater medio non ha saputo tenersela. Seguono migliaia di like e “Ahaha”. Avanti così. Forse tra due millenni i maschi riusciranno a rispondere a una donna guardando oltre il proprio pisello. Forse». Il dissing è partito e Salmo ribatte: «Non piangere Selvaggia. Mi hanno storpiato il cognome mille volte. Per favore falla finita con sta roba del sessismo che non c’entra nulla. Il vittimismo da opinioninstagram è passato ormai. Forse».

Lo scontro social tra i due ha scatenato un acceso dibattito sul web.