Quantcast

Stefano Ricci per la stagione primavera-estate punta sulla leggerezza

Stefano Ricci per la stagione primavera-estate punta sulla leggerezza. Una collezione che si basa su tessuti in lana di peso ultraleggero, una nuova mischia lana-seta-lino dalla mano tecnica che, rispettando l’eleganza del capo, offre soluzioni innovative per giubbotteria e pantaloni.

Per rispettare le esigenze dell’uomo di oggi, la griffe ha migliorato ulteriormente le performance dei capi in termini di idrorepellenza, traspirabilità e protezione antimacchia e polvere (un plus che ha già conquistato i mercati).

C’è anche un nuovo tessuto tecnico in jacquard, con disegno esclusivo ad ottagoni, che caratterizza l’interno dei capi reversibili, ed è presente anche nelle fodere. Di particolare rilievo la costruzione di un capo di taglio classico realizzato con una tecnica estremizzata di termosaldatura. Completano la proposta le scarpe, gli zaini e il cappello da baseball coordinati nelle varianti dei look, con dettagli in serpente di mare e tessuti tecnici che richiamano i capospalla. È una linea evoluta, sottoposta a test specifici per assicurare comfort nelle fasi di crociera su superyacht e barche a vela, anche nelle condizioni più impegnative, che partendo dalle specifiche di rain-proof e wind-protection, esalta le forme di uno stile dinamico contemporaneo che conquista le nuove generazioni.