Quantcast

Strage di Londra, individuati i tre terroristi: Intelligence sotto accusa

Strage di Londra: la polizia britannica ha individuato i tre terroristi autori dell’efferato e abominevole attentato di sabato sera nella capitale inglese, che ha provocato sette morti e una cinquantina di feriti.? Uno dei terroristi si chiamava Khuram Butt, di origine pakistana, 27 anni, sposato con un figlio e residente a Barking. Un altro era Rachid Redouane, anche lui residente a Barking, periferia a est di Londra. Il terzo è Youssef Zaghba di 22 anni, madre italiana e padre marocchino, ha vissuto a Bologna per alcuni periodi.

I tre terroristi autori della strage a Londra – Foto: Repubblica.it

Mark Rowley, capo dell’antiterrorismo di Scotland Yard, ha confessato che Khuram Butt era già noto come terrorista all’Intelligence, anche se non si conoscevano progetti di attentato. Anche Youssef Zaghba era noto agli investigatori italiani, che trovarono diversi video di propaganda dell’Isis nel marzo 2016 sul suo telefonino.

Sono finiti sotto accusa il sindaco di Londra Sadiq Khan, la premier britannica Theresa May e soprattutto i servizi segreti di sua Maestà.

Il presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump ha pubblicato tweet di fuoco contro il primo cittadino di Londra: “Patetica scusa del sindaco di Londra Sadiq Khan che doveva pensare velocemente alla sua ragione per non essere allarmati. MSM (Main Stream Media) si stanno impegnando molto per diffonderla”. Khan ha snobbato Trump: “Nulla – si limita a commentare a suo nome un portavoce – è cambiato. Il sindaco è impegnato a occuparsi dell’attacco terroristico orribile e vile di sabato e a lavorare con la polizia, i servizi di emergenza e il Governo al fine di garantire la sicurezza di Londra”.

Intanto l’Isis, attraverso il suo organo di stampa Amaq, si è attribuito la paternità del terribile e atroce attentato, elogiando l’opera dei suoi combattenti.