Quantcast

Terremoto, nuova scossa di magnitudo 4.4 tra Umbria e Marche

La terra non smette di tremare nel Centro Italia. Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 4.4 è stata registrata tra Macerata e Perugia alle 5.10 della scorsa notte. L’epicentro del sisma è stato rilevato a 2 Km da Monte Cavallo, in provincia di Macerata. Per il momento non vi sono state segnalazioni di danni o nuovi crolli.

Nuove scosse di terremoto nel Centro Italia- fonte meteoweb.eu

La scossa delle 5.10 è stata preceduta e seguita da altri terremoti tutti superiori a 3 gradi della scala Richter, il più significativo alle 3.47 nell’area di Macerata, con epicentro a Pieve Torina, ha toccato i 4.0 di Magnitudo ad una profondità di 6 km.

Non sembra volersi arrestare la scia sismica iniziata il 24 agosto e culminata il 30 ottobre dello scorso anno che hanno distrutto località storiche come Amatrice, Accumuli, Norcia e Cascia. Secondo gli esperti, la nuova scossa sarebbe la naturale conseguenza di un processo di assestamento della crosta terrestre che potrebbe durare anche anni.

Ieri 2 febbraio, il Governo ha varato un piano che prevede esenzioni fiscali e sostegno economico a imprese e fasce deboli delle popolazioni colpite dal terremoto dello scorso anno. Le misure approvate prevedono circa 35 milioni di euro di aiuti diretti per il mancato reddito delle imprese di allevamento messe in ginocchio dal terremoto, l’estensione del fondo di solidarietà alle colture assicurabili e non, agevolazioni per l’accesso al credito per i giovani agricoltori e semplificazioni fiscali per l’acquisto delle stalle mobili da parte delle Regioni.