Quantcast

Troppe punte in casa Lazio, Zarate potrebbe essere di troppo


Troppe punte
in casa Lazio, Zarate potrebbe anche partire e comunque sembra essere di troppo per Reja, anche se il tecnico biancoceleste non lo dice proprio apertamente, ma lo lascia intendere.
Del resto, dopo le turbolenze della stagione trascorsa, il buon Reja sembra abbia fatto giù le sue scelte.

Infatti non si sbilancia eccessivamente sul futuro dell’attaccante argentino, ma sembra ormai che il rapporto tra lui e Zarate non sia più quello di una volta. Del resto, le dichiarazioni di Rejia lasciano adito a pochi dubbi.
32-33 giocatori sono troppi” dice il tecnico friulano, “e qualcuno potrebbe partire, anzi, dovrebbe partire perché lavorare con tutti questi giocatori è molto difficile. Il lavoro si complica e potrebbe risentirne sia il rendimento della squadra che lo spogliatoio.  Mandare ragazzi in tribuna la domenica e una cosa che, a lungo andare, crea problemi”.

In effetti la Lazio ha un nutrito numero di attaccanti, ben sette punte e tra queste Zarate, e alcune di queste possono essere anche adattate a più ruoli. Lo stesso Cissè è in gradi di giocare sia a destra che a sinistra, mentre al centro la Lazio ha altre 4 punte, quaindi è necessario sfoltire la rosa.
Reja ha parlato poi anche di Kozak.”Il ragazzo è uno dei giocatori che abbiamo deciso di tenere. Certo, è arrivato da noi in ritardo in quanto ha terminato la stagione più tardi degli altri e, quindi, è ovviamente in ritardo di preparazione. Per ora, anche in virtù di questo motivo, non trova spazio, ma è un giocatore sul quale possiamo tranquillamente contare”.

Ormai le operazioni programmate dalla Lazio, sono state completate e non resta altro che sfoltire l’organico. Infatti, al momento, il mercato in entrata è da considerarsi chiuso, almeno fin quando non si sarà fatto un po’ di spazio. Poi, se si presenterà una buona occasione se ne potrebbe parlare, sempre che la rosa si sia significativamente ridotta.