Sanremo 2019, Ultimo infuriato contro la giuria d’onore e i giornalisti: “Televoto truccato, il popolo è stato preso in giro”

Ultimo non ci sta e si è sfogato su Instagram Story, dopo il trionfo inaspettato di Mahmood con la canzone Soldi e del suo secondo posto al Festival di Sanremo 2019. Ha parlato di televoto truccato e di presa per i fondelli per il popolo italiano, poiché la vittoria è stata decisa soltanto dalla giuria d’onore e dai giornalisti della sala stampa.

Ultimo – Foto: Facebook

Ieri Ultimo, Loredana Bertè, Francesco Renga e altri artisti hanno disertato per protesta Domenica In, mandando su tutte le furie la conduttrice tv Mara Venier. I due vice presidenti del Consiglio dei ministri Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno contestato la vittoria di Mahmood. Il Codacons ha presentato un esposto all’Autorità per la concorrenza denunciando il meccanismo di voto dell’ultima serata del Festival, che ha di fatto annullato le preferenze espresse dal pubblico con possibile danno economico per i cittadini.

La rabbia di Ultimo: “I giornalisti hanno offeso e insultato me e Il Volo”

Il giorno dopo la finalissima di Sanremo 2019, Ultimo ha rivelato durante una Instagram Story di essere stato pesantemente insultato, umiliato e offeso dai giornalisti durante e dopo la conferenza stampa.

Ha accusato la Rai di aver fatto spendere soldi per un televoto ribaltato dalla stampa e dalla giuria d’onore composta da sole otto persone.

Il giovane artista ha rivelato: «Stanno scrivendo un sacco di cattiverie. Innanzitutto voglio ringraziare tutte le persone, e sono tante, che mi stanno inviando messaggi d’amore e sostegno. Siete più di quanto pensano loro. La mia inca**atura è molto semplice: com’è possibile che il festival di Sanremo dia la possibilità di televotare da casa e di spendere dei soldi. La gente vota e spende e io arrivo al 46,5%, poi un altro (Mahmood, ndr) arriva al 14% e questa differenza viene ribaltata dal giudizio di giornalisti e da 8 persone, la giuria d’onore, che con la musica c’entrano poco o nulla».

Quando cita i giornalisti Ultimo ha fatto anche un inciso sugli insulti che avrebbero rivolto a lui e a Il Volo: «Quando è stato annunciato il terzo posto de Il Volo i giornalisti hanno esultato e urlato come fossero allo stadio. A me, mentre parlavo, mi hanno dato dello stro**etto, dell’imbecille, del deficiente, del co***one».

«Com’è possibile – ha ripetuto l’artista di I tuoi particolari – che questa percentuale sia ribaltata da dei giornalisti e da 8 persone? Mi viene da pensare che non è il festival scelto dal popolo, ma dai giornalisti. Allora non fate votare la gente, non fate spendere soldi alla gente per quattro serate, perché se poi un artista riesce a prendere più del triplo dei voti questa sentenza non può essere ribaltata da 8 persone e dai giornalisti. Mi sento in colpa e vi chiedo scusa per l’impegno che non ha dato i suoi frutti. Detto questo non ne parlerò più, sono felice di come sta andando la canzone, siamo tutti felici e compatti».