Quantcast

Virginia Raggi non si ricandida; aumentata sicurezza per Natale; morto Spelacchio a Roma

BREXIT: BARNIER, FINE TRANSIZIONE IL 31 DICEMBRE 2020

ENTRO OTTOBRE 2018 INTESA SULLE FUTURE RELAZIONI UE-GB

Per l’Ue la fine del periodo di transizione della Brexit dovrà essere ‘il 31 dicembre 2020, in linea con la fine naturale’ del bilancio Ue 2014-2020. Lo ha affermato il capo negoziatore Michel Barnier, sottolineando che durante questo periodo alla Gran Bretagna si applicheranno ugualmente ‘vantaggi e obblighi’ europei e che ‘non sara’ una transizione ‘a’ la carte”. Intanto il premier Theresa May avvisa: le regole della transizione sono da negoziare.

L’ANNUNCIO DELLA RAGGI, NON MI RICANDIDO SINDACA DI ROMA

‘DUE MANDATI LA REGOLA M5S, SUCCESSO ARRIVARE ALLA FINE’

virginia-raggi
Virginia Raggi – Foto: Facebook

“In base alla regola dei due mandati direi di no”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi a margine di una conferenza risponde a chi le chiede se intende ricandidarsi a sindaco dopo la fine di questo mandato. Il primo mandato lo aveva già fatto come consigliere d’opposizione. “La regola è chiara e ce la siamo data”, argomenta Raggi, che a un giornalista che le sottolinea come servano due mandati per completare l’opera di un sindaco risponde: “Intanto direi che arrivare viva alla fine di questo mandato sara’ un grandissimo successo”.

SCHIANTO SULL’AURELIA, MUORE L’EX MINISTRO MATTEOLI

LA SUA BMW TRAVOLGE UN’AUTO A CAPALBIO, 2 FERITI GRAVI

L’ex ministro Altero Matteoli e’ morto in un incidente stradale sull’Aurelia vicino Capalbio. Il senatore di Fi viaggiava da solo su una Bmw quando in località Il Giardino a Capalbio, non

lontano da Ansedonia (Grosseto), la sua auto ha travolto una Nissan con a bordo un uomo e  una donna, rimasti entrambi feriti molto gravemente. Scosso il mondo politico. Tre volte ministro, parlamentare in 9 legislature, Matteoli ha militato dal Msi a An, e poi, con Berlusconi, nel Pdl e in Forza Italia.

SICUREZZA: VIMINALE, ATTENZIONE ALTA SU OBIETTIVI A RISCHIO

RAFFORZATI CONTROLLI SU CERIMONIE NATALE E LUOGHI AFFOLLATI

Controlli rafforzati sotto Natale per la sicurezza. Nel corso della riunione del Comitato nazionale per l’ordine pubblico, presieduta dal ministro dell’Interno Marco Minniti, è stata espressa la “necessità di mantenere alto il livello di attenzione e vigilanza anche per i riflessi sotto il profilo dell’ordine pubblico e nei confronti degli obiettivi ritenuti più a rischio”. Previsti controlli rafforzati nelle aree con grande afflusso di persone in occasione degli eventi di Natale e Capodanno.

‘SPELACCHIO’, L’ALBERO DI NATALE DI ROMA È MORTO

FINISCE A CORTE CONTI, ESPOSTO CODACONS

spelacchio-albero-roma

“Spelacchio”, l’albero di Natale in piazza Venezia a Roma, è morto. Il caso è finito alla Corte dei Conti: il Codacons ha depositato un esposto in cui chiede alla giustizia contabile di indagare su un possibile danno erariale. L’associazione dei consumatori chiede anche la rimozione dell’albero a Piazza Venezia “che – dicono -rappresenta un vergognoso spettacolo per cittadini e turisti”. Nell’esposto il Codacons chiede di aprire un’indagine “per verificare la questione legata ai fondi spesi, a discapito di tanti servizi, utili alla collettività, che, invece, non vengono presi in considerazione”.