Quantcast

Vladimir Luxuria e Francesca Pascale sono grandi amiche

Vladimir Luxuria e Francesca Pascale sono grandi amiche. L’ex deputata transgender di Rifondazione comunista (Rc) ha parlato della sua amicizia con la fidanzata dell’ex presidente del Consiglio dei ministri Silvio Berlusconi in un’intervista concessa al quotidiano Il Tempo. “È una simpatica ragazza – ha dichiarato l’ex parlamentare di Rc -, esprime la sua genuina napoletanità. Ci sentiamo, magari anche per cose da donne, tipo mi manda su whatsapp le foto di un paio di scarpe che vuole comprare e mi chiede consiglio. Cose così”.

Vladimir Luxuria con Silvio Berlusconi e Francesca Pascale - Foto: Twitter
Vladimir Luxuria con Silvio Berlusconi e Francesca Pascale – Foto: Twitter

La conduttrice radiofonica, attivista per i diritti gay e opinionista tv transgender Vladimir Luxuria ha poi parlato di quel selfie scattato un anno fa ad Arcore insieme con Francesca Pascale e Silvio Berlusconi che fece molto scalpore in Rete e sui giornali…

“Andai a quella famosa cena ad Arcore – ha rivelato Vladimir Luxuria – a parlare di unioni civili, stepchild adoption, diritti. E fui massacrata, da Gasparri ai comunisti… Quella cena era semplicemente per parlare di alcuni argomenti, niente di più”. Per poi aggiungere: “Vuol sapere la verità? È che eravamo un po’ brilli. Eravamo dopo cena, ambiente allegro, poi Berlusconi ha questo brandy al cioccolato che è buonissimo. Si scherzava, si rideva. Poi io mi sono presa anche una piccola vendetta… Siccome avevo sentito Berlusconi raccontare barzellette sui gay, io gliene ho raccontate alcune su di lui, e l’ha presa a ridere, perché un uomo spiritoso. Questo per dirle il clima che si respirava. Ma niente – ha proseguito Vladimir Luxuria -, ne hanno dette di tutti i colori. A me qualcuno rimproverò addirittura di non averlo incontrato in campo neutro. Ma figuriamoci! A parte che in quel periodo aveva le restrizioni sugli orari per via della condanna, poi Berlusconi, a prescindere da quel che si pensi di lui, è un protagonista della storia italiana. Posso andare a dirgli: No, incontriamoci dove dico io? Infine, la curiosità è femmina, e io volevo vedere Arcore”. Argomento chiuso!