Quantcast

Wanda Fisher si racconta a IGOSSIP.it: intervista alla favolosa cantante

Wanda Fisher si racconta per la prima volta e in esclusiva ai microfoni del nostro sito IGOSSIP.it. Ha cominciato da bambina a cantare e ballare grazie alla sua famiglia e in particolare a sua madre che l’ha sempre sostenuta e accompagnata nei tanti concorsi canori, permettendole poi di abitare a Milano da una zia dove ha studiato canto. Ha anche smesso di studiare pianoforte per dedicarsi al canto. Durante la sua carriera la simpaticissima e popolare cantante italo-americana ha collaborato con tanti artisti di rilievo nazionale durante la sua lunga carriera: Lucio Battisti, Toto Cutugno, Massimo Bubola, Mina, Riccardo Cocciante, Vasco Rossi, Alan Sorrenti, Cristiano Malgioglio, Iva Zanicchi, Ornella Vanoni, Fabrizio De André, Roberto Vecchioni, Edoardo Bennato e Ivano Fossati. Inoltre Wanda Fisher ha lanciato negli ultimi anni i brani musicali Vita da Vip e Favolosa. Ora subito dopo il salto non perdetevi l’intervista integrale a Wanda Fisher. Buona lettura!

Wanda Fisher per IGOSSIP.it
Wanda Fisher per IGOSSIP.IT: Ph Marco Piraccini

Benvenuta Wanda Fisher, come sta?

Molto bene, grazie! Felice di essere su IGossip.it in questa piacevole chiacchierata.

Come sta vivendo questo periodo di pandemia?

Ho sempre cercato di reagire con energia e grinta, nonostante questo virus maledetto abbia cambiato sotto tanti punti di vista il mondo. Soprattutto dal punto di vista lavorativo, la nostra categoria ne ha risentito molto.

Cosa le ha tolto questa pandemia? E quali opportunità ha colto da questo periodo di Covid-19?

La voglia di vivere in piena libertà, legata a quella di fare nuovi progetti e creare qualcosa di nuovo a livello discografico.

Qual è la cosa più importante che ha imparato lavorando tanti anni nel mondo della musica?

La professionalità a tutti i livelli, ho imparato infatti ad essere sempre all’altezza di ogni situazione, non tralasciando le fatiche e il duro lavoro che il mondo dello spettacolo esige.

Che rapporto ha con la chirurgia estetica?

Nessuna, perché preferisco la medicina estetica.

Che rapporto ha con i social network?

Per me i social rappresentano un modo efficace e immediato per essere a contatto quotidianamente con i miei fans e con tutte le persone che mi seguono da sempre.

Quali sono a suo avviso le competenze che deve possedere un buon cantante?

Al di là della tecnica, che è alla base di ogni percorso artistico, sono del parere che per fare la differenza siano importanti qualità come un buon carisma, una forte sensibilità e la capacità di dare un propria impronta interpretativa che permetta di distinguersi in un mondo ormai robotizzato.

Dopo il successo di Favolosa, quali sono i suoi progetti futuri?

Da tempo ho un brano nel cassetto che vorrei realizzare dopo questo periodo di astinenza forzata dalla mia droga preferita: la musica. Un brano a cui tengo molto e sono sicura piacerà tanto… e non solo al mio pubblico.