Quantcast

Wonder Woman 1984: a rischio l’uscita in Cina

Qualche giorno fa Gal Gadot, la protagonista del sequel del cinecomic Wonder Woman 1984, ha annunciato la fine delle riprese, ma la release cinese potrebbe essere a rischio.

Wonder Woman 1984- foto geektyrant.com

Il sequel di Wonder Woman del 2017 arriverà nei cinema soltanto nel 2020, ma il film di Patty Jenkins con protagonista Gal Gadot nei panni di Diana di Themyscira potrebbe non essere accolto bene in territorio cinese.

Wonder Woman 1984 potrebbe non godere della stessa accoglienza di Aquaman in Cina a causa di un particolare elemento, mancando uno dei più mercati prolifici al mondo per il cinema.

Al problema della guerra commerciale messa in atto da Donald Trump a colpi di dazi e tassazioni si aggiungerebbe l’ambientazione di Wonder Woman 1984 durante la Guerra Fredda, elemento che avrebbe portato l’organo censorio cinese a non distribuire Il Primo Uomo di Damien Chazelle.

La Warner Bros. ha stabilito la data di uscita della pellicola a giugno 2020 per evitare di competere con pellicole come Kingsman 3, Sonic, Terminator 6 e Frozen 2, ma un eventuale stop della release cinese potrebbe dare un duro colpo ai risultati al botteghino.