Luca Barbareschi: travestiti, love story gay e sesso libero nel suo passato

Luca Barbareschi

Luca Barbareschi e il suo passato scandaloso. Il conduttore televisivo, attore ed ex parlamentare del Popolo della Libertà è finito al centro del gossip per i racconti shock del suo amico, il giornalista Massimo Fini. Lo scrittore, drammaturgo e attivista originario di Cremeno ha pubblicato il libro autobiografico Una vita che svela alcuni aneddoti piccanti relativi alla vita privata di Luca Barbareschi. Per la verità molti aspetti della sua vita sessuale e dei suoi vizi erano stati raccontati dall’ex deputato di Futuro e Libertà in un’intervista a Vanity Fair in cui aveva difeso la vita sregolata e scandalosa di Lapo Elkann.

Ora però Massimo Fini ha raccontato nella sua ultima opera letteraria alcuni episodi del passato libertino di Luca Barbareschi. “Alle quattro e mezza suona il citofono. ‘Sono Luca. Sono al quinto travesta, ho bisogno di trecento euro’. ‘Sali’. È Luca Barbareschi. Gli do i trecento euro e si dilegua nella notte. Questa scena, nel corso degli anni, si sarà ripetuta tre o quattro volte. L’ultima un paio di anni fa. lo non do mai giudizi sulle perdizioni altrui. Ho già da pensare alle mie. Né tantomeno azzardo predicozzi morali. Ma quella sera, sapendo che aveva trovato un equilibrio con una nuova compagna, meno spettacolare di altre, ma evidentemente più adatta, gli dissi: ‘Luca, fermati…’. Ma sapevo che non c’era nulla da fare. Quando una persona è in quelle condizioni non sente ragioni. Anzi vedendo, mentre aprivo il portafoglio, che avevo molti quattrini (a me piace girare con ‘la fresca’, è un’abitudine contratta al tavolo del poker, l’unico posto, ormai, dove si vede il contante), mi chiese altri cento euro oltre i tradizionali trecento. Se ne andò barcollando. Era in condizioni spaventose, alla Lapo Elkann. Mi telefonò due giorni dopo. Lucido. Gli dissi: ‘Senti Luca, se torni un’altra notte in quelle condizioni cosa devo fare? Darti i quattrini o cacciarti via a calci in culo?’. ‘Cacciami a pedate nel culo’. Per fortuna non se n’è più presentata l’occasione”.

Massimo Fini ha poi raccontato la love story gay di Barbareschi con un suo giovanissimo amico, Luca Lindner, per poi svelare l’impotenza sessuale temporanea dell’ex deputato del PdL. “Mi ricordo che a una festa un po’ particolare gli passai, dall’alto dei miei quarant’anni, un biglietto: ‘Per ora va tutto bene, ma guarda che continuando cosi si finisce nell’impotenza’. Cosa che poi è puntualmente avvenuta, sia pur temporaneamente, come mi confidò una notte, una notte normale, tranquilla, senza l’ombra dei travestiti. Mi raccontò che il suo medico gli aveva detto che era in preda a una sorta di schizofrenia. Quando andava, senza alcuna protezione, con i travestiti, i transgender o altri tipi del genere, rischiando l’AIDS, pensava che ad agire fosse un altro. Lui era solo uno che guardava. Mi raccontò anche che era andato a curarsi a Londra, in una clinica specializzata, per cercare di guarire da questa sua sessuomania. Ma con scarsi risultati”.

Gli sconsigliò di buttarsi in politica, ma non ascoltò il suo consiglio. “Quando pensò di entrare in Parlamento, sotto l’egida berlusconiana, mi chiese consiglio. ‘Il politico lo possono fare tutti, l’artista no. Tu sei un artista, secondo me l’artista è uno che cammina tre metri sopra gli altri. Non fare questa cazzata, non ti porterà nulla di buono’. Va da sé che non mi diede retta, con i risultati che si sono visti”.

Il protagonista di numerose fiction tv e film di successo, Luca Barbareschi, è stato sposato con Patrizia Fachini, da cui ha avuto le figlie Beatrice, Eleonora e Angelica. E’ stato poi compagno per alcuni anni dell’attrice Lucrezia Lante della Rovere ed è attualmente legato sentimentalmente a Elena Monorchio con cui ha avuto due figli: Maddalena e Francesco Saverio. L’ex politico di centrodestra è un personaggio scomodo, controverso e senza peli sulla lingua che rispecchia a pieno la vita di un dandy contemporaneo.

Redazione-iGossip