Quantcast

Serie A: Milan sconfitto, pazza Inter, Juventus ride

Serie A Milan

Il turno infrasettimanale della nostra Serie A è stato condizionato indubbiamente dal maltempo di questi giorni. Molti stadi erano inagibili a causa della neve e alcune partite sono state rinviate. E’ stato però un mercoledì a dir poco pazzo con la nuova sconfitta del Milan, piuttosto inaspettata, che a questo punto complica non poco il cammino verso la conquista dello scudetto. Gli uomini di Allegri sono stati fermati da una buona Lazio, Reja è riuscito finalmente a battere i rossoneri grazie ad un uno due micidiale che ha visto prima il gol di Hernanes e poi quello di Rocchi. Nonostante il Milan sembrasse padrone del campo ha poi dovuto soccombere negli ultimi venti minuti di gioco al cinismo dei biancocelesti.

Una sconfitta che brucia non poco perché ora la Juventus sembra più lontana. La squadra bianconera è sempre ad un punto di distanza, ma perché non è stata disputata la partita contro il Parma a causa proprio della neve. E’ chiaro però che ora la Juventus ha un vantaggio psicologico notevole e poi domenica sera il Milan dovrà affrontare il Napoli, altra sfida piuttosto delicata. La lotta scudetto indubbiamente non è terminata, ma ora il cammino dei rossoneri è ancora più in salita. Chi invece ha motivo di rimpiangere ancor di più i punti buttati è sicuramente l’Inter di Ranieri. In tre giorni la squadra nerazzurra ha perso cinque punti importanti per poter sperare in un qualcosa di diverso.

Ora invece la Lazio e l’Udinese sembrano essere ancora più lontani e il terzo posto non è così semplice da raggiungere. Dopo la sconfitta contro il Lecce ieri sera l’Inter aveva l’obbligo di vincere contro il Palermo, ma sarà stata un pò la neve, un pò la difesa ballerina dei nerazzurri, sta di fatto che il match si è concluso con uno spettacolare 4-4. Non è servito a nulla il poker di Milito, quattro gol da ricordare per l’attaccante nerazzurro, se poi c’è stata una difesa a dir poco imbarazzante con un Ranocchia piuttosto spaesato. Alla fine Miccoli, con la sua tripletta, è riuscito ad acciuffare il pareggio, una delusione per i nerazzurri.